top-2

Il nostro impegno

"Operiamo nell'ambito della progettazione architettonica, civile ed industriale, facendo della ricerca interdisciplinare il nostro punto di forza"

Progettazione STRUTTURALE

L’entrata in vigore delle Nuove Norme Tecniche, attraverso l’emanazione del D.M. del 14.01.2008 e la loro definitiva applicazione, investe di nuove responsabilità gli operatori nel settore edilizio ed in particolare i Progettisti, i Direttori dei Lavori e Collaudatori, in una molteplicità di conoscenze tra loro correlate. Le NTC prevedono che le costruzioni posseggano, in ogni caso, una adeguata capacità di dissipare energia in campo inelastico per azioni cicliche ripetute, quali quelle che sorgono in relazione al verificarsi di un evento sismico, senza che ciò comporti riduzioni significative della resistenza. Per la realizzazione di una nuova costruzione, partendo dalla progettazione architettonica definitiva, molto importante è l’aspetto della l’ossatura del manufatto, sia che venga progettata in cemento armato, sia in muratura, in legno o in ferro. Questo tipo di attività è definita PROGETTAZIONE STRUTTURALE. Si parte da un progetto, che deve soddisfare l'insieme dei requisiti che sono richiesti al prodotto finito, poi si scelgono i materiali da utilizzare per la costruzione, si conclude con il progetto esecutivo e il dimensionamento di tutti gli elementi che compongono la struttura, partendo dalla fondazione, agli elementi di elevazione verticali ed orizzontali (pilastri - travi), ai solai, agli elementi speciali, ecc. ed ha lo scopo di determinare la distribuzione delle forze interne e dei momenti o delle tensioni, delle deformazioni e degli spostamenti, nell'intera struttura o in una parte di essa. Ulteriormente, molto importanti sono le relazioni di calcolo, con riferimento alle analisi delle strutture, che attestano la rispondenza delle scelte progettuali ai requisiti di sicurezza stabiliti dalle normative vigenti, prestando attenzione alla presentazione dei risultati in modo tale da garantirne la leggibilità, la corretta interpretazione e la riproducibilità da parte di tecnici, diversi dal progettista di riferimento. In definitiva la progettazione strutturale in genere, ha come fine fondamentale la realizzazione di un intervento di qualità e tecnicamente valido nel rispetto del miglior rapporto fra i benefici e i costi globali di costruzione, manutenzione e gestione, garantendo la qualità dell'opera e la rispondenza alle finalità relative, la conformità alle norme, il soddisfacimento dei requisiti essenziali definiti dal quadro normativo nazionale e comunitario.